sabato 29 ottobre 2016

Haigata senza carbone!

Per haigata si intende la sistemazione della cenere (cenere specifica per l'uso in cerimonia del tè) all'interno del braciere, sia estivo che invernale.
La cenere è molto importante perché fa da base ai soprastanti carboni ed ha anche un bell'effetto estetico.
Mettere la cenere è un'arte complessa in cerimonia del tè poiché ogni tipo di braciere ha una diversa forma di cenere.
La cenere viene prima imbastita e poi, una volta data sommariamente la forma, viene "lisciata" con appositi utensili.
Tuttavia facendo lezione, per risparmiare, si usano i finti carboni che hanno l'aspetto di veri carboni e si "accendono" proprio come dei carboni roventi, ma sono fatti di materiali sintetici ed emettono luce e calore grazie all'energia elettrica.
Di solito con i carboni elettrici non si può usare la cenere e questo è un vero peccato perché si perde molto dell' estetica del braciere.
Ho recentemente scoperto, però, un sistema per poter usare la cenere con i carboni sintetici potendo fare anche un "parziale" haigata.







Esistono delle "piastre di finti carboni", elettriche, che si possono inserire all'interno di un disco protettivo consentendo di mettere nei bordi la cenere e poterla sistemare lisciandola adeguatamente (senza, purtroppo, poter ottenere tutte le forme tradizionali richieste dai vari tipi di bracieri).




Non possiedo ancora un maekegawara (la mezza luna di ceramica che si inserisce nella cenere di fronte alle braci) adatto al furo in ghisa (dovrebbe essere di colore arancione) quindi mi sono dovuta adattare con il mio bianco. 
Ecco in queste foto qualche esempio di quello che è stato il risultato finale che mi ha molto soddisfatta.





giovedì 20 ottobre 2016

Nuove lezioni di cerimonia del tè personalizzabili

Come avevo accennato nel post precedente, dato che la nuova sede non si trova in centro storico ma in campagna, abbiamo deciso di organizzare degli orari più flessibili e dei programmi di lezioni personalizzabili in base alle proprie esigenze per far si' che i nostri studenti possano continuare a frequentare le lezioni con facilità.



Ecco i più comuni "pacchetti" di lezione che proponiamo ai nostri studenti con i relativi prezzi.


1) studio classico:
prevede una lezione a settimana di un'ora e mezzo/due ore per un totale di quattro lezioni al mese 
oppure 
due lezioni quindicinali di tre ore ciascuna. 

La lezione è solitamente privata e solo ogni tanto è di gruppo. Il costo è di 100 euro mensili anticipate. 

2) seminari: 
prevedono due giorni interi di lezione che possono essere fatti una volta al mese o su richiesta (anche nei fine settimana).
Solitamente gli orari del primo giorno vanno circa dalle 15.30 alle 18.30 e nel secondo giorno vanno circa dalle 9.00 alle 12.00, ma si possono concordare e personalizzare. 
Il costo è sempre di 100 euro a seminario anticipate. 

Su richiesta si forniscono informazioni di dove trovare l'alloggio più vicino. E' possibile trovare sistemazioni anche a basso costo ed è possibile, con un piccolo sovrapprezzo, per coloro che non sono auto muniti, venire in treno fino alla stazione di Massarosa - Bozzano ed essere venuti a prendere e riportati in auto. 

Per far fare una prova ai principianti che non conoscono la cerimonia del tè possiamo fare una lezione di un'ora e mezzo/due ore, da concordare, a 15 euro. 

La lezione viene fatta in una stanza "stile chashitsu" con pavimento in tatami (come si vede dalle foto dei post sul nostro blog). La Maestra è italiana e diplomata all'Omotesenke e indossa sempre il kimono. Tutti gli utensili utilizzati sono originali giapponesi e cambiano secondo le stagioni e le occasioni. 
Durante la lezione ci sarà una parte di tempo dedicata a  imparare a fare l'ospite e una parte per imparare a preparare il tè come "maestro". Ci sarà anche la lezione su come imparare a sistemare gli utensili e usare mizuya (la zona giapponese di preparazione). 
Una volta al mese faremo anche un po' di teoria. 
Cominceremo con la parte più semplice della cerimonia del tè che è usucha per poi passare alle parti più complesse come koicha, cerimonia di carbone, pasto kaiseki e tutti gli altri elementi che compongono un chaji. 



Nuova sede delle lezioni di cerimonia del tè Omotesenke

Sono a scrivere un nuovo post contenente ancora grossi cambiamenti. Il più grande riguarda sicuramente il cambio di sede delle lezioni che è stato nuovamente spostato e non di poco: da Bologna siamo tornati in provincia di Lucca!
 Questa volta, però, abbiamo deciso di lasciar perdere il centro (che offre sicuramente grandi comodità), a favore di una location molto più suggestiva: una stupenda e antichissima villa immersa nelle campagne dei colli toscani.





E' stata una dura decisione questo cambiamento, poiché cominciavamo adesso a farci conoscere nell'ambiente emiliano così accogliente e in continuo "fermento culturale".
A tutt'oggi molti di voi ci telefonano e ci scrivono chiedendoci di poter venire a frequentare le nostre lezioni a Bologna ed è con grande tristezza che mi trovo costretta a dire loro che non vi sono più lezioni di Omotesenke a Bologna, né vi è più la chashitsu che avevamo allestito lì. 




Questo piccolo "angolo di paradiso", tuttavia, ci ripaga di tutti gli sforzi affrontati nel nuovo trasloco e ci riempie il cuore di orgoglio.
Poter partecipare alle lezioni regolarmente è, adesso, più difficile per i nostri allievi e così abbiamo escogitato alcune formule di frequenza "personalizzabili" per far sì che tutti abbiano ancora l'opportunità di studiare con noi e di farlo in questa stupenda "cornice" naturale. Il prossimo post tratterà nel dettaglio le nuove formule di frequenza suggerite per gli studenti.

Nel frattempo vi lasciamo alcune foto della nuova grande chashitsu della nuova sede.