venerdì 19 giugno 2015

Ancora una lunga assenza ma questa volta ripartiamo più motivati che mai!

Non avrei voluto, ma mi trovo ancora una volta a scusarmi per la lunga assenza dal blog. Tante cose mi sono successe: ho preso una laurea, ho adottato un cucciolo di cane straordinario e ho affrontato mille avventure. Ed ho passato tutto questo per tornare a scrivere nel blog ancora più motivata di prima perché ogni esperienza che faccio mi riporta a quella che è e sarà sempre la mia grande passione: la cerimonia del tè!




Adesso ho, fortunatamente, molto tempo libero ed ho deciso di sfruttarlo per dedicarmi ogni giorno a perfezionare una differente cerimonia del tè.
Il chanoyu naturalmente avrà dedicati più giorni, sarebbe impossibile altrimenti poter resistere!

Il venerdì "tocca" alla cerimonia del tè giapponese ed oggi ho fatto pratica, per la prima volta,  con un temae tipicamente estivo inaugurando il mio nuovo tana (mobile per cerimonia del tè) con l'apposito spazio per l'uso di hira kensui (un kensui - contenitore dell'acqua sporca - piatto e largo).
Ho anche inaugurato la nuova sede estiva delle cerimonie del tè: una stupenda altana con vista panoramica su ogni lato. In seguito metterò anche delle foto della location che è veramente stupenda.
Mitsusashi è un adattamento di un vaso italiano molto somigliante ad analoghi giapponesi usati in cerimonia del tè.

Questo tipo di temae prevede koicha e usucha eseguiti senza la consueta pausa che normalmente li divide.
Per l'occasione ho usato un natsume (contenitore per il tè) di lacca nera con disegno di bambù e gocce di rugiada.
Chawan (la ciotola dove si beve il tè) è una delle mie preferite tazze estive, mentre futaoki (poggia mestolo) fa parte della collezione dei futaoki amati da Sen No Rikyu e qui è nella variante "granchio".
La foto sottostante mostra la disposizione degli utensili alla fine della cerimonia: è necessario dividere mentalmente il ripiano di tana nella parte superiore in tre parti e in quella inferiore in quattro e posizionare hishaku (il mestolo per l'acqua) in modo che abbia la bocca nell'intersezione superiore tra primo e secondo spazio e la fine del manico nell'intersezione inferiore tra terzo e quarto.
Nell'ultima foto invece viene mostrata la disposizione (lato ospiti) dei principali quattro utensili che vengono visionati durante haiken.
Vi lascio in compagnia delle foto e ... buon matcha a tutti!



Nessun commento:

Posta un commento